5 – VELO DI STELLE

Vagavo smarrito per selva nascosta
cercando la luce nel cuore riposta,
perdevo lo sguardo cinereo nel bosco,
bucavo le nebbie scoprendo altro fosco.

Distesa m’accolse coperta di rose,
essenza celeste di giovani spose;
ridendo, scherzando, fluttuavan veloci
levando una luce, nel cielo altre voci.

Brillava improvvisa davanti ai miei occhi
favilla d’amore nei dolci tuoi occhi;
coglievo tempesta nell’animo acceso,
tornava vigore nel corpo già arreso.

Paura del tutto bloccò le tue gesta,
fervore impazzito riempì la tua testa;
destino ci unisce, la mente divide,
chi pensa e non ama tristezza lo uccide.

Suvvia, non tremare e avvicinati, calda
la notte ci copre con velo di stelle.